Il nostro brand


fooz! nasce nel 2017 con lo scopo di promuovere  l’Olio fatto bene dai piccoli produttori sparsi nelle regioni italiane - e non solo. Ebbene si, quel famoso "Olio buono" che spesso rimane accessibile solo a chi ¨conosce qualcuno che conosce un contadino che...¨

 

L'iniziativa diventa ancora più interessante se i quattro fondatori si sono conosciuti in territorio internazionale ed hanno condiviso un progetto basato su un'eccellenza del profondo sud italiano. Difatti, il FoozTeam è composto da due pugliesi (Sergio Tunno e Daniele Francesco Frisani) e due calabresi (William Carbone e Giovanni Garreffa).

Sino a qui sembra una barzelletta simile a quelle che si raccontano a scuola: "c'erano due pugliesi, due calabresi"... 

Tuttavia, come nelle migliori favole, ciò che sembravano idee nostalgiche di emigrati (non emigratis) che spesso si ritrovano a parlare della bellezza della propria terra, ha preso concretezza nel favore internazionale che tale progetto ha riscosso inizialmente. D'altronde, parte dei nostri interlocutori erano nostrani buongustai che non vedono l'ora di poter comodamente acquistare online l'olio che proviene da olive vere. Proprio vero, non c'è nulla da fare, le cose iniziano ad essere apprezzate una volta che le si perde.

 

Questo ha stimolato la creazione di un mercato che sia capace di mettere in contatto la domanda e l'offerta attraverso un portale e-commerce semplice ed intuitivo. Pochi click attraverso cui lo studente milanese o il consumatore berlinese possono beneficiare di un lungo lavoro del produttore calabrese (magari scoprendo uno zio di cui non sapevano!)

 

La qualità, unita ad un'attività non intensiva, è in grado di garantire genuinità e bontà di lungo termine per il consumatore e, dal lato del produttore, maggiori guadagni dettati dall'abbattimento dei costi di filiera. L'idea di promuovere un contesto prevalentemente agricolo come quello del Sud Italia trova importante tassello nella natura qualitativa della nostra attività (scelta dei migliori produttori) e nella richiesta di eccellenze culinarire (B2C o B2B).

 

Come nelle migliori favole, vissero tutti felici e contenti!